“per fare cose buone ci vuole tempo,

                    dedizione ed attenzione…”

“per fare cose buone ci vuole tempo, dedizione ed attenzione…”

Il ciclo produttivo di ogni panettone “La Fornarina” inizia con la lavorazione del Lievito Naturale. Dopo una lunga serie di impasti manuali, il lievito ha triplicato il suo volume ed è pronto per essere utilizzato.

Finita la prima lievitazione, il lievito viene impastato con le uova, il burro, lo zucchero e la farina. La pasta così ottenuta viene immessa in un’apposita cella di lievitazione, dopodiché vengono aggiunti di nuovo uova, farina e quindi uvetta sultanina e morbidi canditi di arancia e cedro.

Le fasi di impasto sono quindi finite, si passa alla spezzatura e alla pirlatura del panettone il quale viene deposto negli appositi pirottini, che vengono successivamente immessi ancora in cella di lievitazione per 6/7 ore.

Terminata questa fase, il panettone è pronto per entrare in forno, dove rimane per circa un’ora.

Uscito dal forno, il panettone comincia il lento processo di raffreddamento naturale. Per conservare la sua classica forma a cupola, il panettone viene lasciato raffreddare capovolto per una durata di circa dieci ore.

Finalmente, dopo oltre 2 giorni dall’inizio della preparazione, il panettone è pronto per essere confezionato.

Il prodotto finito